Home » Tutto Congedi, Assenze e Ferie

Tutto Congedi, Assenze e Ferie

Tre giorni di congedo per lutto, a chi spettano

Permessi per lutto: per chi spettano

I tre giorni di permesso spettano per la perdita del coniuge, dei parenti entro il secondo grado, di soggetto componente la famiglia anagrafica o convivente stabile e di affini di primo grado, ossia (come indicato dal prof. Paolo Pizzo):

  • coniuge;
  • parenti entro il secondo grado (per i quali non occorre il requisito della convivenza): genitori, figli naturali, adottati o affiliati (I grado); nonni, fratelli e sorelle, nipoti di nonni naturali (figli dei figli) (II grado);
  • affini di primo grado (per i quali non occorre il requisito della convivenza): suoceri, generi e nuore;
  • conviventi stabili: a condizione che la convivenza risulti da certificazione anagrafica;
  • il patrigno (o la matrigna) con figliastri risulta essere un affine di primo grado e, quindi, uno dei soggetti espressamente contemplati dalla disposizione contrattuale in argomento.

Permessi per lutto: domanda e documentazione

I permessi sono erogati a domanda, da presentare al dirigente scolastico da parte del personale docente ed ATA.

Il predetto personale deve inoltre presentare la documentazione giustificativa dell’evento luttuoso. L’idonea documentazione, come leggiamo nel succitato articolo 15/1 del Contratto, può essere anche autocertificata.

Permessi per lutto: modalità fruizione

I 3 giorni di permesso possono essere fruiti anche in maniera non continuativa.

Il Contratto non dispone nulla in merito al lasso di tempo entro cui fruire i tre giorni, tuttavia l’Aran ha così risposto in merito:

L’ art. 15, comma 1, alinea II^ del CCNL 29/11/2007 del comparto Scuola che disciplina i permessi retribuiti per lutto, seppure non stabilisca un limite temporale entro cui utilizzare i 3 giorni concessi al dipendente avente diritto, dispone comunque, l’utilizzo non oltre un ragionevole lasso di tempo dall’evento stesso in considerazione dello stretto collegamento tra il permesso e il fatto luttuoso, che ne costituisce il presupposto giustificativo.

Per l’Aran, dunque, i giorni vanno fruiti non oltre un ragionevole lasso di tempo da quando si verifica l’evento luttuoso, quindi si può spostare si qualche giorno la decorrenza del permesso.

24/02/2019 commenti (6)

Ulteriori precisazioni su congedo parentale del bambino

ULTERIORI PRECISAZIONI SU CONGEDO PARENTALE

Inviato: giovedì 24 gennaio 2019 13:17

Da: rgs.rps.bg@mef.gov.it

 

Spett. istituto comprensivo OSIO SOTTO.

In riferimento al congedo parentale richiesto dalla vs dipendente in
oggetto, si osserva che in conformità alle disposizioni impartite da INPS
con circolare n.139 del 17/07/2015 applicativa del decreto legislativo
n.80/2015, supportate anche da orientamento applicativo n.98 dell’A.R.A.N.,
i primi 30 giorni di congedo parentale di cui all’art. 12 c.4 del CCNL 2007,
sono retribuiti per intero solo fino al compimento del sesto anno di vita
del bambino. 

 

Dal sesto anno compiuto fino all’ottavo anno di vita del minore, il
trattamento economico pari al 100% può essere riconosciuto al dipendente
solo qualora sussistano le condizioni di reddito previste dalla legge
(reddito individuale inferiore a 2,5 volte l’importo del trattamento minimo
di pensione a carico dell’assicurazione generale obbligatoria).

 

Tutti i decreti dovranno pertanto conformarsi a quanto disposto dalla
normativa vigente, come chiarito e supportato da pronuncia dell' A.R.A.N -
ad evitare danno erariale.


Distinti saluti.

 

Ragioneria Territoriale dello Stato
Bergamo/Brescia
Sede Bergamo
Via Gian Maria Scotti n. 14

Tel. +39 035-2279511-2279501
Fax +39 035- 2279584
E-mail: rgs.rps.bg@mef.gov.it

 


Ministero dell’Economia e delle Finanze
Ragioneria Territoriale dello Stato
Via Gian Maria Scotti n. 14 – 24122 Bergamo www.rgs.mef.gov.it

25/01/2019 commenti (0)

Congedo Malattia del Figlio

Congedo malattia figlio: quanti giorni, retribuzione, quando avvertire la scuola.

A cura di Paolo Pizzo.

Il congedo per malattia del bambino spetta a tutto il personale in servizio (docente e ATA), sia a tempo determinato (anche per supplenza breve) che indeterminato, con uguali diritti.

Fino ai tre anni di età del bambino il congedo per la malattia del figlio può essere fruito senza alcun limite.
Primi 30 giorni interamente retribuiti per ciascun anno del figlio fino al compimento del 3° anno di età (compreso il giorno del 3° compleanno), se fruiti successivamente al congedo di maternità/paternità.

Fra i tre e gli otto anni, invece, spettano solo cinque giorni lavorativi di congedo all’anno per ciascun genitore non retribuito, da fruire sempre alternativamente.

Il dipendente che richiede il congedo per malattia del bambino è titolare di un vero e proprio diritto potestativo alla fruizione dello stesso. Anche in presenza di esigenze di servizio, il Dirigente comunque non potrebbe negare o interrompere la fruizione da parte del dipendente del periodo di congedo richiesto.

Pertanto, non si tratta di assenze che debbano essere autorizzate discrezionalmente dal Dirigente. Questo, infatti, deve solo verificare la sussistenza dei presupposti di legge e prendere atto del diritto ad assentarsi della dipendente.

La comunicazione.

I dipendenti, per fruire del congedo per la malattia del figlio, devono presentare all’ufficio di appartenenza un certificato di malattia rilasciato da un medico specialista del Servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato, nonché una dichiarazione, resa ai sensi del DPR n. 445/2000, attestante che l’altro genitore non sia nello stesso periodo in astensione dal lavoro per il medesimo motivo ed i periodi con diritto all’intero trattamento economico eventualmente fruiti dall’altro genitore.

Può capitare che la malattia del bambino si verifichi il giorno stesso in cui il dipendente debba recarsi a scuola (pensiamo anche ad una febbre avvenuta durante la notte).
È dunque possibile che il dipendente non riesca a farsi rilasciare per tempo il certificato dal medico specialista per inviarlo alla scuola di servizio. In questi casi la procedura da adottare è la stessa per la malattia propria:

Il dipendente deve comunicare “tempestivamente”, quindi per le vie brevi (tramite telefono o al massimo via fax o telegramma), e “non oltre l’inizio dell’orario di lavoro” l’assenza per malattia del figlio.

È utile precisare che per “orario di lavoro” si intende l’orario di apertura della scuola e non quello di servizio del personale.

22/01/2019 commenti (0)

Congedo Parentale quanti mesi si possono chiedere

 

Congedo parentale. Quanti mesi spettano ad entrambi i genitori e come sono retribuiti

 

A cura di Orizzonte Scuola.

Qual è il massimo periodo consentito di congedo parentale per il personale della scuola? Il padre può fruire di 7 mesi? Come sono retribuiti?

 

 

11/01/2019 commenti (0)

Malattia del figlio: fino a che età i permessi e quanto sono pagati

08/01/2019 commenti (0)

Modello Domanda Adozione Bambini Esteri 2017

02/01/2017 commenti (0)

Modello Domanda Interdizione dal Lavoro 2017

02/01/2017 commenti (0)

Modello Congedo Maternità per Astensione Obbligatoria 2017

02/01/2017 commenti (0)

Modello per Congedo Facoltativo 2017

02/01/2017 commenti (0)

Scheda Adozioni Internazionale + Congedo di maternità e paternità

02/01/2017 commenti (0)

UNICAL SOSTEGNO 2019

UNICAL SOSTEGNO 2019 - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

UNICAL TFA Sostegno

UNICAL COSENZA

UNICAL COSENZA - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Università Della Calabria - Unical

UNIVERSITA' REGGIO SOSTEGNO

Università di Reggio Calabria

Università Studi Reggio Calabria

Università Studi Reggio Calabria - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Università Mediterranea di Reggio Calabria

Si.N.ATA.S Gilda Unams

Si.N.ATA.S Gilda Unams - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Sito Nazionale

GILDA Insegnanti

GILDA Insegnanti - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Sindacato Scuola

GILDA VENEZIA

GILDA VENEZIA - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Orizzonte Scuola Docenti e ATA

Orizzonte Scuola Docenti e ATA - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Tutto su mondo scuola

Università OnLine

Università OnLine - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

CFU E-Campus

Università della Romania

Università della Romania - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Università Dimitrie Cantemir di Târgu Mureș (Romania)

CEIS Tommaso Cornelio

CEIS Tommaso Cornelio - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Istituto Superiore

CFI Scuola Ferrara

CFI Scuola Ferrara - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

CORSI SCUOLA ON-LINE

Comune di Cosenza

Comune di Cosenza - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Palazzo di Città

Sindacato Autonomo di Base SAB

Sindacato Autonomo di Base SAB - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

SINDACATO AUTONOMO SAB

SEGRETERIA On-Line

SEGRETERIA On-Line - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Segreteria On-Line

SNADIR

SNADIR - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Sindacato Scuola Ins. Religione

Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

M I U R

M I U R - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Home - MIUR

ATP-Cosenza

ATP-Cosenza - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Ufficio Scolastico Terr. di Cosenza

Radio Maria

Radio Maria - Si.n.ATA.s Gilda Unams Cosenza

Radio Maria